Quinta Sinfonia
featured

    L. van Beethoven/ Franz Liszt
    Sinfonie nr.5

    Franz Liszt 
    Ballade d'Ukraïne (Dumka)
     
    Viktor Kosenko 
    Suite »Elf Etüden in der Form alter Tänze«(Auswahl)

A volte chi ama la musica è testimone di come i compositori di svariate epoche si incontrano sul palco, come se si viaggiasse nel tempo. Ed ecco che il giovane Bach riscrive le Suite di Couperin, che non ha mai conosciuto personalmente. Mezzo secolo dopo Neefe, l'insegnante di Beethoven, avvicinò il suo allievo ai capolavori di Bach, Händel e Haydn... Mozart predisse un futuro brillante al compositore in erba, che a sua volta riconobbe il geniale virtuosismo dell'ancora giovane Franz Liszt. Quando a seguito di alcune esibizioni a Kiev Liszt fu ospite di Carolyne zu Sayn-Wittgenstein, gli giunsero alle orecchie alcune canzoni popolari ucraine, di cui arrangiò le melodie in un piccolo ciclo.

La vita e l'opera del compositore ucraino Kosenko si trovavano a grande distanza spaziale e temporale da Liszt e Beethoven; e Kosenko intraprese il suo percorso musicale interpretando l'Ottava Sonata di Beethoven a memoria e a orecchio! Negli anni successivi ha creato l'ampia Suite "Undici studi sotto forma di antiche danze".

Liszt donò al mondo fantastiche trascrizioni per pianoforte di tutte e nove le sinfonie di Beethoven. Durante il periodo della cosiddetta ricezione romantica di Beethoven, la "Quinta" di Beethoven è stata interpretata nel senso di un dramma del destino come una narrazione musicalmente oggettivata della sconfitta e del trionfo, dell'eterna lotta dell'uomo per il destino, della sofferenza e della redenzione. Kosenko tradusse le opere dei maestri barocchi nel linguaggio del romanticismo musicale.